Marche: avviato l'iter per aggiornare il piano di gestione dei rifiuti
La Regione ha intrapreso il percorso con l'obiettivo di conformarsi a quanto previsto dalle novità normative a livello nazionale ed europeo.
Data: 24/02/2021

La Regione Marche ha avviato l'iter di aggiornamento del Piano regionale di gestione dei rifiuti con l’obiettivo di rispettare i dettami indicati dalle nuove normative a livello nazionale ed europeo: per farlo è necessario potenziare le infrastrutture e la salvaguardia ambientale e contenere i livelli tariffari.

Come riportato dall'Assessore regionale all'Ambiente, Stefano Aguzzi, il punto di partenza sarà l’analisi della situazione attuale: pur avendo raggiunto il 70% di raccolta differenziata, non si è stati finora in grado di realizzare l’adeguata impiantistica per il riutilizzo e il riciclaggio dei rifiuti nella regione.

L'attenzione si concentrerà inoltre su quello che può essere considerato l'obiettivo più sfidante tra quelli contenuti nel pacchetto europeo sull'economia circolare: il limite massimo di conferimento in discarica del 10% dei rifiuti prodotti entro il 2035, conseguibile solo con una nuova governance che consenta di programmare e gestire in modo moderno l'intero ciclo di gestione dei rifiuti. Tra gli obiettivi indicati dalla Giunta regionale figura infine l'individuazione di buone pratiche di prevenzione e incentivazione del riutilizzo, per ridurre a monte la produzione dei rifiuti.

Fonte: Regione Marche

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.